Colorificio Casati

About Casati

Home About Casati

Storia dell’Azienda

Con più di ottanta anni di esperienza, il Colorificio Casati è un protagonista importante della storia del colore nel Veneto, in Italia e nel Mondo.
Fondata nel 1935 dal Cav. Ernesto Casati, l’azienda produceva pennelli e aveva avviato in Basso Acquar, a Verona, l’attività di confezionamento di ossidi e la macinazione delle famose terre colorate fornite dalle colline veronesi. Superata una prima fase artigianale di produzione di tempere in pasta, l’attività si orientava alla produzione di vernici e smalti.

Nel 1962 la vecchia sede divenne inadeguata alle esigenze del nuovo mercato e si decise di trasferire l’attività in una sede piú appropriata nella frazione di Poiano a Verona.

Nel 1972 il Cav.Ernesto Casati decise di lasciare la conduzione dell’azienda ai figli, rag.Antonio e rag.Bruno che la trasformarono in Società per Azioni.

Nel 1974 la produzione dei pennelli venne dismessa e da allora le vernici divennero l’unica attività della società. Dalle tempere l’azienda passó alla produzione delle lavabili, poi delle antiruggini, degli smalti e di tutta quella gamma di prodotti che oggi ci rende specialisti del colore per edilizia in tutte le sue declinazioni.


Nel 1990 iniziano i primi studi per il sistema tintometrico CASATI COLOR che oggi garantisce prestazioni ottime e praticamente illimitate grazie alla banca dati che contiene oltre 1.700.000 formulazioni per la creazione di qualunque colorazione esistente.

 


Negli anni la qualità dei prodotti, l’efficienza e la puntualità delle consegne ha premiato l’azienda che é cresciuta ed ha avuto un successo sempre maggiore. Il risultato sono oggi 1200 negozi in tutta Italia, oltre 200 macchine tintometriche dislocate presso altrettanti rivenditori, sia in Italia che all’estero, una rete di 30 agenti, una superficie complessiva di 36.000 metri quadrati di cui 12.000 coperti, 60 dipendenti e una capacità produttiva di 20.000 tons/anno.

L’attività é cresciuta negli anni, sostenuta da ricerca e sviluppo, dall’innovazione tecnologica e logistica, dall’allargamento delle aree distributive, dall’espansione, nel 1982, anche sui mercati esteri.

  TOP